È   online la nuova piattaforma ODR, realizzata dalla Commissione Europea, che consentirà ai consumatori di tutta Europa di risolvere in via amichevole le controversie derivanti dall’acquisto online di beni e servizi effettuati sia nel proprio che in un altro Paese europeo.

Ricorrendo alle procedure di risoluzione alternative delle controversie (, arbitrato, paritetica ecc.) tramite gli organismi ADR (ad oggi 117 organismi ADR sono collegati alla piattaforma) il consumatore potrà evitare, senza tuttavia rinunciarvi, le lunghe e costose procedure giudiziali ed ottenere, in tempi rapidi, il riconoscimento dei propri diritti.

Attraverso la piattaforma ODR il consumatore potrà presentare un reclamo nella propria lingua e dopo aver concordato con il professionista l’organismo ADR al cui vaglio sottoporre la lite, ne potrà ottenere una soluzione entro 90 giorni.

Inoltre i professionisti saranno tenuti ad informare i consumatori della possibilità di ricorso agli organismi ADR/ODR di tutta Europa inserendo sui propri siti il link di accesso alla piattaforma ODR.

Ogni Stato membro ha, poi, designato un punto di contatto nazionale, che in Italia è il Centro Europeo Consumatori Italia, cui è affidato il compito di assistere le parti (consumatore, professionista e organismo ADR) durante tutta la procedura e di indirizzare il consumatore verso gli ulteriori mezzi di ricorso laddove non sia possibile risolvere il reclamo attraverso la piattaforma ODR.

Dietro piccole somme ci sono grandi diritti – afferma Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum – ma troppo spesso i costi e la durata delle procedure giudiziali rappresentato un deterrente per i consumatori che rinunciano ai propri diritti e alla possibilità di beneficiare di offerte convenienti perché considerano l’acquisto online e oltre frontiera un’avventura troppo rischiosa. La possibilità di risolvere eventuali controversie esclusivamente online ed in modo semplice e rapido, ma soprattutto economico, consentirà ai consumatori di far sentire la propria voce anche quando si trovano geograficamente molto distanti dai venditori.

Il nostro ruolo – dichiara Maria Pisanò, Direttore del Centro Europeo Consumatori Italia e punto di contatto ODR per l’Italia – è fondamentale per rafforzare la fiducia dei consumatori europei nel Mercato Unico. D’ora in poi, essi saranno consapevoli di poter ottenere una tutela adeguata in tutta l’Unione in caso di problemi.

Per maggiori informazioni, contatta il Centro Europeo Consumatori Italia:

tel. +39 0644238090

e-mal: odr@ecc-netitalia.it